05 Giu 2018

Una nuova economia: il legno di oggi è nel nostro mondo di domani

In occasione della Giornata Mondiale dell Ambiente 2018, Rilegno è apparso su La Repubblica: di seguito un estratto dell’articolo e, in fondo alla pagina, il bottone che rimanda alla versione intera in formato pdf.

L’impegno di Rilegno nella Giornata Mondiale dell’Ambiente 2018

Chiudete gli occhi per un secondo e provate a immaginare un mondo nel quale non esistano scarti ma solo nuove possibilità: è questo ciò a cui Rilegno, il consorzio nazionale del recupero e riciclo degli imballaggi in legno, sta lavorando da più di 20 anni. Prevenzione, recupero, riutilizzo, riciclo: tutte accezioni di un tema complesso. Stiamo parlando del futuro dei nostri sogni, a cui oggi, nella Giornata Mondiale dell’Ambiente 2018, pensiamo ancora più intensamente.

Una prospettiva che per Rilegno è già presente. Perché, come in ogni storia di successo, è l’impegno costante nel tempo a premiare: ed è per questo che Rilegno ha già raggiunto e, non solo superato, ma addirittura più che raddoppiato, gli obiettivi di riciclo fissati dall’Unione Europea. Se, infatti, le nuove direttive da raggiungere entro il 2030 fissavano il riciclo degli imballaggi in legno al 30%, l’Italia, ad oggi, ne raggiunge ben il 61%, incoronando il consorzio come un’eccellenza in tutto il mondo per il settore.

Rilegno: il portavoce di un cambio di mentalità

Un’esperienza frutto di una mentalità che, oltre ogni luogo comune, sta cambiando e di cui Rilegno si fa portavoce. In Italia si sta puntando fortemente verso il riciclo e la rigenerazione (ovvero il riuso, successivo alla riparazione, specialmente nei pallet) cercando di entrare sempre maggiormente nell’ottica che non esistano rifiuti, ma solo semi da cui germoglieranno nuovi prodotti. Ne è una riprova il mercato dei pannelli truciolari e mdf, un settore in forte crescita che, grazie al lavoro quotidiano delle aziende consorziate Rilegno, assorbe oltre il 90% del materiale legnoso riciclato, di cui l’85% viene assorbito nell’industria del mobile.

Un ciclo infinito quello del legno che grazie a Rilegno, solo nel 2017, ha raccolto e avviato al riciclo quasi 1.800.000 tonnellate tra imballaggi e rifiuti legnosi provenienti dalla raccolta differenziata, che vede un aumento percentuale, rispetto allo scorso anno, di circa il 10%.

“Rilegno c’è”: sigliamo gli imballaggi a garanzia di un futuro migliore

Un futuro nel quale la sostenibilità diventi la normalità, un cambiamento per cui Rilegno continua a lavorare quotidianamente: ed è per questo che è nato il progetto “Rilegno C’è, ossia siglare con il logo del consorzio ogni singolo imballaggio garantendo così la sostenibilità di pallet, bobine, casse e cassette. Utilizzare imballaggi in legno siglati Rilegno, infatti, permette di essere sicuri di impiegare materiale che rispetta parametri ben precisi e che assicura il rispetto dell’ambiente, in un’ottica di economia circolare e valorizzazione dello sviluppo.

Quindi d’ora in poi se vedrai il logo Rilegno su qualche imballaggio in legno potrai anche non continuare a sognare: il futuro è già qui.

Leggi l’articolo completo

Repubblica_nuova_economia

Rimani aggiornato

Vuoi sapere di più sul mondo del legno?

Rimani aggiornato