News

30 Gen 2018

Dalle Vecchie segherie alla nuova Casa dei libri

La preziosità, la cultura e i valori del legno ogni settimana vengono raccontati sull’inserto Buone Notizie del Corriere della Sera. Il 30 gennaio Paolo Foschini illustra la trasformazione di uno storico luogo del legno in luogo di cultura. Una antica segheria a Bisceglie diventa luogo di cultura.

Un bastione delle mura diventa segheria e poi luogo di cultura

Avviene in Puglia, grazie al presidente della Pugliese & Co. Mauro Mastrototaro – vicepresidente del Consorzio Rilegno. Questo racconto va indietro nella Storia: nel  ‘400 vennero costruite le grosse mura di Bisceglie a protezione della città. Uno dei cinque bastioni, quello di San Gennaro, venne acquistato nel Ventesimo secolo da Giacomo Mastrototaro per farne la sede della sua attività.

Milioni di cassette di legno proteggono l’ortofrutta

Nella segheria di allora grandi fusti di pioppo si trasformavano in milioni di cassette di legno, pronte a portare e a proteggere ortaggi e frutta della Puglia in giro per il mondo. Nel 1990 la produzione si spostò in un’altra sede in Puglia. Come è cambiata la segheria?

Si può dire che ha continuato a vivere, fino ad oggi. In quel luogo infatti è nato “Vecchie segherie e altre storie”: un posto dove il legno è protagonista nella storia del locale, e dove si vedono una vecchia sega a nastro, tronchi, una bellissima scalinata, l’odore vivo della segatura, una grande scultura che domina tutto. E migliaia di libri.

Buone Notizie – l’impresa del Bene

Tutti i martedì le storie dell’infinita vita del legno, su Buone Notizie, l’allegato al Corriere della Sera che racconta le storie positive.

Rimani aggiornato

Vuoi sapere di più sul mondo del legno?

Rimani aggiornato