26 Giu 2018

Quel magico blocchetto che ricicla se stesso

Con il legno riciclato non si possono fare solo pannelli, sportelli e mobili: è questa la sfida che Alberto Spallanzani ha colto e vinto grazie alla sua azienda Ecobloks, produttrice di blocchetti per pallet. Si tratta, infatti, di quei “mattoncini” che dividono la parte superiore da quella inferiore del pallet e che, prima dell’arrivo di Ecobloks, era un mercato in mano a chi creava il prodotto con solo legno vergine.

Ecobloks: la storia

Era il 2004 quando, a Finale Emilia, provincia di Modena, dopo trent’anni passati nel settore delle piastrelle, Alberto Spallanzani decide di vendere lo stabilimento e lanciarsi in questo nuovo settore.

Il ragionamento che l’imprenditore fa è molto semplice: l’Italia è il terzo produttore di bancali in Europa, e, nonostante sia dipendente dall’estero per la materia prima con cui farli, ricicla ogni anno quasi due milioni di tonnellate di legno. Quindi, come possono essere combinati questi dati? È proprio dalla risposta che Spallanzani si da che, nell’ottobre del 2014, nasce Ecobloks, una realtà unica in Italia che, ad oggi, conta 50 dipendenti e una produzione annua di 200.000 tonnellate.

Una realtà al 100% sostenibile

Come già detto, il legno in ingresso è costituito da legno da riciclo che, grazie alle ultime tecnologie di cui dispone l’azienda, viene pulito essiccato e lavorato per formare il blocchetto per pallet. Allo stesso modo la centrale termica che produce il vapore e il calore necessari per il funzionamento dell’impianto, è alimentata a biomasse, escludendo l’utilizzo di qualsiasi combustibile fossile.

Quello che si mette in moto è quindi un circolo virtuoso che, da una parte riutilizza più di 20.000 tonnellate di biomasse composte dallo scarto della corteccia derivante dalla lavorazione del legno, dall’altra raccoglie oltre 100.000 ton di rifiuto legnoso immesso nel mercato e lo utilizza come materia prima.

Buone Notizie, l’impresa del bene: leggi l’articolo completo

Ogni settimana l’inserto Buone Notizie del Corriere della Sera lascia spazio alle informazioni sulle imprese del bene. Leggi l’approndimento nell’articolo di questa settimana:

Buone Notizie 26-06-2018

Articoli correlati

05 Giu 2018

Mezzo secolo (e di più) nel segno dell’ecologia

18 Giu 2018

News,Video

Il ciclo infinito del legno: nel 2017 riciclate 1.794.000 tonnellate

19 Giu 2018

News

Salva il tappo “Artimestieri” e la campagna del sughero

Rimani aggiornato

Vuoi sapere di più sul mondo del legno?

Rimani aggiornato